I “Sentieri dei Cantanti del Vento”

Albero Cantante con cuoriUn anno fa, a letto con l’influenza, ho concepito un’idea giuntami dai luoghi dove pesca la mia componente  creativa e trova materiali e spunti per progettare e sognare. Quando mi succede aggancio un mondo ricco e popolato di vita a sé, che mi attraversa per essere espresso, ma ha cose proprie da dire. So che succede a tutti gli impossessati del proprio lavoro e della propria arte, da mio padre quando cucina piatti speciali della sua infanzia, a mia madre quando stira, all’artista di strada, a Leonardo da Vinci, al bambino che crea un castello di sabbia o un mostrillo di carta. Ciò che fa la differenza è lo stato dell’essere totale del momento, quella sensazione ineffabile di presenza e di gioia che annulla lo spazio e il tempo connettendoci con il nostro potere creante.

I “Sentieri dei Cantanti del Vento”Così un anno fa ho scritto il progetto dei “Sentieri dei Cantanti del Vento” (del quale vi parlerò in un altro articolo) mentre oggi condivido con voi una parte di questo progetto, materializzatosi nella partecipazione al concorso Cultura Arte e Pace del comune di Vidracco con una scultura. L’opera è posizionata all’uscita dei garage del PIP, ha la forma di due alberini stilizzati che incrociandosi ad elica come il dna, si arcuano per raggiungersi, formando un cuore*.

Si chiama ALBERO CANTANTE, la sua storia è narrata in un ebook, tra poco spero scaricabile da tutti sul sito del Comune di Vidracco, facente parte dell’opera nel suo insieme.

Nel percorso è stato fondamentale attingere alle conoscenze di altre persone del Popolo: Licaone, Argonauta, Volpe, Angelo, Cobra, Passero, Marlin, Ibis, Bufalo, Enrico, Anaconda (per gli attrezzi), oltre che la pazienza di tutta la mia famiglia e ho provato riconoscenza per la ricchezza delle informazioni che possiamo scambiarci e lapeace facilità nel poterle attivare a supporto reciproco. Ero grata anche per la leggerezza con la quale tutto fluiva, nella semplicità e nel piacere divertito di fare e scoprire effetti e materiali. Ma lo scambio più intimo è avvenuto nel dare forma alla creatura stessa. Mentre modellavo, era come se pacchetti di informazioni giungessero ai miei recettori. Uno di questi pacchetti (gli altri per amor di brevità ve li risparmio) si è concretizzato nella scrittura della storia di “Albero Cantante”, attraverso la fiaba di cui sopra. In essa ho provato a veicolare concetti per noi importanti, come quello del rapporto con lo spazio che si abita normalmente arricchito da più sensi, in riferimento alle mitiche architetture musicali di Atlantide. Oppure il concetto degli oggetti che prendono vita se fatti con emozioni e pensieri positivi o altrettanto se riferito ai luoghi naturali rispettati dall’uomo e per questo popolati di esseri sottili.

L’albero rappresenta un simbolo di conoscenze portate a spasso dal vento, e giunte anche da altre dimensioni. Il lavoro è dedicato ai bambini dell’infanzia e anche se il concorso è finito, inizia ora un nuovo capitolo. Sto infatti reclutando alcune persone sintonizzate su una “banda di frequenze” vicine a questa fascia di età, con l’idea di dare continuità alla fiaba, che diventa come una scatola di altre fiabe, una per foglia, tredici in tutto. Il lavoro è quindi ancora in corso.

Sono comunque moSinging Treelto contenta del rimando positivo che tanti hanno dato della scultura in sé e felice di aver acquisito una nuova competenza informatica nel creare l’ebook amatoriale (che si legge sia in un semplice PDF, sia sull’iPad con iBook), aggiungendo così un nuovo linguaggio con il quale  parlare ai  piccoli.

(*Il tema del cuore per me è di attualità, penso che sia la nuova forma nel quale potrebbe celarsi il Graal, inteso come discesa dello “Spirito Santo”,  del “Sacro Cuore”, cioè come io penso sia idealmente l’Intelligenza Collettiva, l’unione di mente e di cuore nel nostro, come di altri, Super Individuo).

Cliccare qui per scaricare il libro dell’Albero Cantante in PDF.

Iride Pistacchio

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>