Come si forma un nucleo comunità

Quando si forma un nucleo, la prima cosa di cui occorre tenere conto è quante persone può contenere la casa: una casa, un nucleo. Nei primi anni di Damanhur, era normale che le persone potessero vivere in due nella stessa stanza, ma nel tempo abbiamo scelto di dare maggiore spazio a ognuno. Così, è importante valutare bene quante persone possono stare in quella casa. In ogni caso, il numero massimo è di circa 25, se la casa è più grande, come ad esempio a Damjl, si fanno anche due nuclei diversi nella stessa casa, ognuno con cucina e servizi propri. Come si mettono insieme le persone? Le persone si scelgono per le affinità e soprattutto per gli obiettivi: io vivo ad esempio in una casa circondata dalla natura, nella quale diamo molta attenzione all’educazione, e le persone sono sensibili a questo; se qualcuno sente di più come obiettivo, per esempio, le attività culturali o il discorso dell’arte, sceglie di andare in un altro nucleo. Naturalmente questa è la base, poi bisogna tenere conto di tanti altri aspetti: formare in ogni nucleo un gruppo che possa sostenersi economicamente, dare lo spazio adeguato ai figli, accogliere le persone che sono in arrivo e che non sanno ancora bene qual è il loro obiettivo. Ci sono molti aspetti da tenere presenti. Ad esempio, se una coppia si separa, oppure se una coppia si forma e le persone vogliono vivere insieme, questo causa dei traslochi, ma bisogna aspettare che ci sia lo spazio, sia nel nucleo da dove si viene sia nel nucleo dove si va, così quando c’è un trasloco come nel gioco del domino ogni pedina ne fa muovere un’altra. Nei primi anni di Damanhur mi hanno raccontato che si traslocava spesso e c’era il governo che proponeva le case per ognuno. Oggi è diverso, le persone e i nuclei si gestiscono da soli, anche se i Capitani di regione e i Re Guida devono essere sempre informati di quello che...

read more

Aggiornamento progetto New Life

Ott 28, 11 Aggiornamento progetto New Life

Posted by in Destinazione Damanhur, Eventi e Notizie

Da più d’un anno, grazie al progetto New Life “Cittadini a tempo”, Damanhur continua ad accogliere persone da tutto il mondo che hanno scelto di fare questo percorso con noi. Il progetto New Life prevede che le persone interessate si inseriscano nella vita dei nuclei comunitari per un periodo di tre mesi, partecipando alla stessa vita dei cittadini damanhuriani. Oggi è venerdì e nel programma settimanale dei cittadini a tempo, colmo di appuntamenti, questa è la giornata nella quale si visitano a rotazione i territori della federazione. Incontriamo i cittadini a tempo mentre prendono il caffè insieme, all’aperto sotto un bel sole autunnale, prima di incominciare la visita dei territori, e ne approfittiamo per chiedere a loro quale messaggio vorrebbero mandare a te che stai leggendo questa lettera. Ecco alcune delle loro risposte, quasi tutte tradotte dall’inglese perché la maggior parte non è di origine italiana e si esprime meglio in inglese: “Hai mai pensato di fare una cosa grande? Magari adesso è tempo di smettere di pensare, e di farlo davvero.” “Aspettarsi cose che non ci si aspetta.” “Non sarai più la stessa persona (in senso positivo naturalmente)!” “Ho capito qui che sono più forte di quello che pensavo.” “Ti consiglio di imparare almeno un po’ di italiano, ti può aiutare!” _____________________________ Altri risposti… “E’ molto impegnativo stare qua con il figlio di 6 anni e seguire il programma.” “Ti potrà capitare di commuoverti, lavorando l’argilla per fare una statuetta.” “Non solo troverai un posto bellissimo ma anche tanti nuovi amici e una nuova grande famiglia.” “Se vuoi cambiare il tuo sentire, diventare più ottimista, felice, positivo, vieni, unisciti a noi per tre mesi indimenticabili.” Il progetto “Cittadini a tempo” va avanti da più di un anno. I due primi cittadini sono arrivati il 10.10.10 e l ‘ultima cittadina è arrivata ieri. Gli arrivi proseguono con continuità ogni mese: abbiamo ricevuto circa 2000 richieste, sono arrivate 130 persone delle quali una buona parte sono rimaste e hanno iniziato il percorso per la cittadinanza...

read more